Semi di Marijuana Autofiorenti

Compra semi autofiorenti per indoor e outdoor. Qui troverai tutte le genetiche XXL Auto più rapide e produttive!

Nelle altre sezioni del sito abbiamo parlato dei semi di marijuana femminilizzati e regolari, delle differenze fra loro, delle genetiche più produttive e medicinali e delle relative modalità di coltivazione. Ora è il turno delle varietà automatiche. Sono ormai disponibili sul mercato da quasi vent’anni e come sicuramente già saprai, questa tipologia di piante non dipende dal cambio di fotoperiodo per fiorire, ma ha un ciclo di coltivazione variabile da uno a tre mesi dal momento della germinazione.

E adesso la classica domanda che gira sempre fra i coltivatori…
E’ possibile coltivare genetiche autofiorenti con un alto livello sia di raccolto finale che di THC?
Fino a relativamente poco tempo fa, la risposta a questa domanda era no: la potenza e la quantità di resina delle qualità autofiorenti non erano nemmeno lontanamente paragonabili a quelle delle sue sorelle maggiori. Oggi invece, arrivati alla quarta e quinta generazione di autofiorenti, le cose sono molto cambiate e la risposta alla domanda è diversa, visto che la maggior parte delle varietà auto ha effetti e livelli qualitativi in tutto e per tutto simili a quelli delle piante femminilizzate…quindi oggi la risposta a questa domanda è SI!

Sapevi che la Spagna è il maggiore produttore di cannabis in Europa?

Come reso noto dalla relazione informativa delle Nazioni Unite (United Office on Drugs and Crime) del 2014, la cannabis ha un tasso di consumo fra la popolazione stimato fra i 125 e i 227 milioni di persone, con una produzione di più di 47.000 tonnellate l’anno.

Quello della cannabis è un tipo di coltivazione che è sempre andato di pari passo con lo sviluppo e la crescita dell’umanità fin da tempi immemorabili, essendo una delle prima piante ad essere state introdotte con l’avvento dell’agricoltura. Pertanto, si è adattata geneticamente fin da tempi antichissimi a nuove condizioni e latitudini di coltivazione.

Uno dei migliori adeguamenti odierni delle varietà di cannabis è la possibilità di optare per la coltivazione in indoor in totale discrezione, particolare che ha favorito la creazione delle genetiche autofiorenti.

I semi di marijuana autofiorenti corrispondono agli ibridi di Cannabis Sativa L. ssp Ruderalis, una sottospecie che cresce alle latitudini in cui esistono le steppe. E’ una tipologia dai minimi effetti psicoattivi, di scarsa produttività e bassa statura, ma che ha come caratteristica principale, quella di avere una fioritura che non segue i cicli regolari della luce, avendo adattato la propria riproduzione a lunghi periodi sia di luce costante che di totale oscurità.

Questo non significa che le auto moderne non siano potenti!

Gli ibridi autofiorenti moderni hanno continuato, negli ultimi 20 anni, a crescere esponenzialmente sia nei livelli degli effetti psicoattivi che per quantità del raccolto finale.

Quali sono le varietà autofiorenti più rapide e produttive?

Le varietà autofiorenti più produttive del nostro catalogo sono la Piensa en Ak 47 Auto, la Magnum o anche varietà automatiche con genetiche Kush, Skunk o Cheese: rimarrai assolutamente soddisfatto dalla quantità del raccolto!

Le ricerche focalizzate sullo sviluppo di nuove varietà autofiorenti – fino alla loro successiva produzione commerciale – sono state per la maggior parte proibite durante quasi tutto il Ventesimo secolo.

Molte ricerche che avrebbero permesso la conoscenza necessaria a favorire uno sviluppo genetico moderno ed esaustivo, non sono purtroppo disponibili oggi, o sono finite nel calderone di pubblicazioni dallo scarso valore scientifico: con dati mancanti, contrastanti o con risultati poco attendibili. Tutto questo ha causato il blocco di ogni ricerca specifica sull’argomento.

Noi di Semi Cannabis abbiamo più di 20 anni di esperienza nel settore e in tutto questo tempo non abbiamo mai smesso di innovare!

Continuiamo a lavorare sodo per adattare e creare nuove varietà autofiorenti, in modo da ottenere nuovi tratti fenotipici caratteristici, mediante la modalità classica dell’incrocio e della selezione successiva delle madri, per quanto in questo preciso momento storico, gli sforzi dei nostri breeders si stiano concentrando sui “chemiotipi” delle piante.

Il chemiotipo è il profilo psicoattivo della pianta, che dà origine al bilanciamento delle quantità di THC e CBD, oltre a tutti gli altri cannabinoidi e ai terpeni, particolarmente per quanto riguarda le varietà dal potente effetto medicinale.

Il mercato oggi offre genetiche autofiorenti dalla ricchissima produzione e dagli alti livelli di cannabinoidi, cosa che fino a pochi anni fa, quando il loro sviluppo era ancora solo all’inizio, era assolutamente impensabile.

Nel nostro negozio di semi potrai scegliere varietà autofiorenti XXL, dall’alta produzione finale di cime di alta qualità, o genetiche in versione fast, ibridi di discendenza sativa ma con tratti Ruderalis molto marcati, che ti danno la possibilità di ottenere raccolti anche fino a 40 giorni prima di una sativa normale!

Quali sono le varietà migliori per la coltivazione invernale?

La scelta della genetica migliore per l’inverno non dipende tanto dalla varietà di partenza, ma dal luogo di coltivazione. Anche se ti consigliamo un ciclo il più breve possibile, assicurati comunque che siano varietà con un’alta resistenza all’umidità e al freddo: White Widow Auto, OG Kush Auto o la Haze XXL Auto: tutte queste qualità fanno la felicità dei coltivatori cannabici più esigenti.

In generale, le varietà autofiorenti si adattano meglio alla coltivazione invernale in indoor alle nostre latitudini (Sud Europa), caratterizzate da inverni miti ed estati molto calde. Possiamo montare una coltivazione in indoor con la sicurezza di non generare nessuno stress idrico per eccesso di temperatura, per poi successivamente proseguire con un altro ciclo di coltivazione estivo in outdoor, in modo da ottenere una raccolta estiva.

Se ti piacciono gli ibridi sativi puoi optare per sative rapide o versioni Fast, che pur non essendo sative pure al 100%, conservano la maggior parte della loro personalità sativa.

Quando piantarle? Che differenze ci sono fra indoor e outdoor?

In Indoor puoi coltivarle in qualsiasi momento, anche se in estate, alle nostre latitudini, potresti avere problemi di eccesso di calore, specie se la tua coltivazione non dispone di una ventilazione o di sistema di estrazione dell’aria adeguato. Questo può provocare un forte stress alle piante, influendo sulla quantità del raccolto finale.

In una coltivazione outdoor, è opportuno far germinare i semi in un momento di fotoperiodo crescente, quindi in prossimità del periodo del Solstizio d’Estate.

L’ideale è far germinare i semi all’inizio di Maggio, in modo che la pianta si sviluppi al massimo e si possa ottenere un ottimo raccolto in piena Estate.

Nonostante la cannabis sia rimasta illegale per più di cinque decadi (e in gran parte continua ad esserlo), il mercato non ha mai smesso di rifornirsi di varietà sempre più stabili e potenti.

Tuttavia, restano dei dubbi sulla discendenza genetica di tutte queste varietà, sia per quelle ad alto THC (o marijuana), come anche quelle ad alto CBD (o canapa).

Normalmente, sulle genetiche autofiorenti più stabili e con i valori più alti di THC, si tende a mantenere il segreto sugli specimen originari, sulle loro modalità di selezione e di produzione dei semi.

La segretezza necessaria a mantenere questo stato di clandestinità, ha creato grande confusione, sia fra i breeders che nella comunità scientifica, ritardando le potenziali possibilità di sviluppo di nuove varietà, sia per quelle ad alto livello di THC, come anche per quelle ad alto tasso di CBD.

Noi di Piensa en verde sappiamo bene che non esiste un altro tipo di coltivazione così ricca e abbondante come quella che riguarda la marijuana. Per questo motivo, nonostante gli sforzi della politica per screditarne e stigmatizzarne l’uso, i coltivatori professionali non hanno mai smesso di innovare nella ricerca genetica sulla cannabis.

C’è anche un lato positivo in tutto questo: la clandestinità ha permesso lo sviluppo di tutte queste meraviglie dalla fioritura automatica, che continuano ad essere molto apprezzate ai giorni nostri.

Scopri le migliori auto del nostro catalogo ad un prezzo più che ragionevole.

E adesso? Vuoi vedere che a breve anche tu penserai autofiorente?